default-logo

La pandemia porta il Mondiale 3D al 2022

Le restrizioni imposte dalla pandemia di Covid-19 non fermano il lavoro della dirigenza FITARCO.

A questo proposito, appaiono molto rilevanti le decisioni prese: dalla sospensione dell’attività fino al 30 giugno allo slittamento degli eventi federali al 2021.

Dall’esito della riunione straordinaria del Consiglio Federale tenutasi in data 03/04/2020, in ottemperanza alle direttive emanate dagli organi di Governo, comprensiva anche dell’ultima pubblicata il 2 aprile e vigente fino al temine dell’emergenza sanitaria, si comunica quanto segue:

1) Sospensione delle attività agonistiche e non agonistiche fino al 30 giugno 2020

2) Annullamento di tutte le Gare iscritte a Calendario Federale fino al 30 giugno 2020

3) Annullamento di tutti gli eventi Federali previsti per l’anno 2020

Il protrarsi dell’emergenza Coronavirus ha quindi portato il Consiglio alla decisione di sospendere l’attività federale fino al 30 giugno per la quale verranno fornite ulteriori comunicazioni per una anticipata riapertura nel caso arrivassero nuove comunicazioni da parte delle autorità competenti.

Come detto, per quanto concerne il calendario gare e in particolare gli Eventi Federali, quelli previsti nel 2020 sono stati posticipati tutti al 2021 e, di conseguenza, le candidature per l’organizzazione degli eventi del 2021 slitteranno all’anno 2022.

Il Mondiale in programma a Terni, la prima settimana di settembre del 2021, slitta quindi nello stesso periodo del 2022. La conferma ufficiale dovrebbe arrivare la prossima settimana quando la World Archery si riunirà, sempre in videoconferenza, per deliberare sul calendario internazionale.

È comprensibile che, dal punto di vista organizzativo, la notizia non è delle migliori per gli Arcieri Città di Terni che hanno lavorato duramente per aggiudicarsi l’evento.

Allo stesso tempo, però, la società comprende che la situazione straordinaria che si sta vivendo porta in secondo piano tutto quello che non interessa la salute e la macro economia.

Per non vedere vanificato il grande impegno sia economico che organizzativo fino ad oggi svolto dagli Arcieri Città di Terni, in ultimo il nuovissimo impianto coperto nato oltre che per poter migliorare lo svolgimento dell’attività sportiva nei periodi invernali anche e soprattutto per poter ospitare grandi eventi, gli Arcieri Città di Terni, hanno dato la propria disponibilità, pur di garantire in città una manifestazione di livello mondiale, di poter organizzare invece che il mondiale 3D un campionato Mondiale Campagna (h+f), gara ancora più importante e ancora più impegnativa dal punto di vista organizzativo.

Credo che per Terni un evento così importante non debba sfuggire anche nell’ottica di una ripresa economica sia per la città che per tutto il territorio regionale – afferma Stefano Tombesi, vice presidente degli Arcieri Città di Terni – in questi ultimi anni si sono riempite colonne di giornali e fatti grandi spot dicendo che sport e turismo debbano andare a braccetto e che sono un connubio ideale per l’economia ternana. C’è bisogno di grandi eventi a respiro nazionale e internazionale per riempire gli alberghi della città e dare un importante input alle attività economiche del territorio”.

About the Author

Leave a Reply

*

captcha *